Scala: scopriamo l'atelier con 'Il costume veste la musica'

www.c6.tv

per www.c6.tv

68
430 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano. Otello sarebbe lo stesso se recitasse alla Scala in jeans e maglietta? Certamente no. Il fascino delle opere teatrali, dei balletti, soprattutto nel tempio della lirica di Milano, non potrebbero fare a meno del preziosissimo e difficile lavoro della sartoria. Siamo andati a visitare per voi la mostra "Il costume veste la musica. L'atelier del teatro alla Scala" che parte il 25 giugno a Palazzo Morando e rimarrà in esposizione fino al 12 settembre con ingresso gratuito. Un'occasione per capire come funziona una parte della macchina complessa dell'allestimento di un'opera. Sono 46 le persone che lavorano alla sartoria che dal 2000 si trova negli ex capannoni dell'Ansaldo, zona Porta Genova. Per realizzare un costume, partendo dal disegno del costumista, ci vogliono in media 36 ore di lavoro, e 60.000 sono i capi del repertorio del teatro. Ci siamo fatti guidare da Cinzia Rossetti responsabile della sartoria della Scala in questo viaggio tra memoria e stupore. Servizio ed intervista di Federica Giordani
Guarda questo video anche su: http://www.c6.tv/archivio?task=view&id=9785

0 commenti