Advertising Console

    'No ai tagli'. La scuola si mobilita

    Riposta
    www.c6.tv

    per www.c6.tv

    82
    150 visualizzazioni
    Milano. Si sono incontrati ai piedi del Palazzo della Regione Lombardia per chiedere al presidente Roberto Formigoni di salvare la scuola pubblica dai 'tagli che la stanno uccidendo'. Sono i docenti e il personale Ata degli istituti della provincia di Milano e di Monza e Brianza che hanno espresso la loro preoccupazione per il futuro della scuola. Dal prossimo anno nella provincia meneghina ci saranno, ci fa sapere Alfia Nicotria del Fnc-Cgil Milano, 1900 tagli nella scuola superiore, 750 in quella primaria e 150 nella secondaria (le ex medie). Inoltre, aggiunge Attilio Paparazzo, segretario Fnc Cgil, 3000 famiglie in seguito alla riforma Gelmini perderanno il tempo pieno. Annunciato anche lo sciopero degli scrutini che si terrà negli istituti milanesi il 14 e 15 giugno prossimi. Parlano Alfia Nicotria, Fnc Cgil Milano, Attilio Paparazzo, segretario Fnc Cgil Milano e alcuni insegnanti. Servizio di Angela Nittoli
    Guarda questo video anche su: http://www.c6.tv/archivio?task=view&id=9406