Bagherianews - Baaria - sul set - intervista a Tornatore

bagherianews
47
3 933 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Peppuccio Tornatore e la troupe di "Baarìa".
Siamo a Ben Arous, nell'area di una fabbrica dismessa, una decina di chilometri a sud di Tunisi, dove siamo venuti a riscoprire, (ahimè per gli anni trascorsi) la Bagheria che abbiamo conosciuto cinquanta e più anni fà. I giornalisti si interrogano e si chiedono tutto, ad ogni angolo; per me è come fare una passeggiata lungo lo stratonello: all' Aurora, sutta l'archi, 'a piscarìa, i pilastri, 'u chioschu ri Carminu, 'u Vittoria dove sono entrato una sola volta, 'u Nazionali, dove andavo più spesso - perchè il figlio di uno dei proprietari, mio amico, mi faceva entrare gratis-, 'u chioscu ri Ron Ginu 'o chianu ri Palaunìa.

Il più grande set nella storia del cinema italiano, 400 metri x 200, è stato realizzato, in più di un anno di lavoro, da oltre 300 artigiani e operai tunisini che sotto la guida di una ventina di italiani hanno ricostruito con accuratezza e amore, in base a foto e testimonianze la Bagheria di 50-60 anni fà.

0 commenti