Potatura di un albero

florello

per florello

12
8 371 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Potatura di un albero
( In collaborazione con la sezione video di Giardinaggio.it - http://www.giardinaggio.it/video )
Quando coltiviamo un albero ad alto fusto in un grande parco o giardino le nostre potature possono limitarsi a ripulire la chioma da quei rami e rametti che nel corso dei mesi vengono rovinati, dalle intemperie o dalle malattie. Quando invece un albero ad alto fusto viene coltivato in un piccolo giardino le potature potrebbero essere eseguite anche per contenerne la crescita, o per asportare quei rami che più si avvicinano all’abitazione o ombreggiano luoghi del giardino che preferiremmo più soleggiati. Ricordiamo che la potatura, in generale, causa nelle piante una risposta abbastanza rapida: nell’arco di alcuni mesi la pianta tende a ripristinare il fogliame e il legno che abbiamo asportato potandola. Quindi a drastiche potature segue rapidamente uno sviluppo ampio e rigoglioso. Per questo motivo evitiamo di potare in modo eccessivo gli alberi presenti nel giardino, altrimenti ogni anno dovremo intervenire in maniera sempre maggiore. Le potature si effettuano di preferenza quando le piante sono in riposo vegetativo, ovvero in autunno o a fine inverno; si procede cercando di asportare i piccoli rami che crescono eccessivamente intricati, stentati, o incrociati all’interno della chioma; potando questi rami permetteremo all’aria ed ai raggi solari di penetrare all’interno della chioma, garantendo uno sviluppo più equilibrato della pianta e favorendo lo sviluppo di vegetazione sana. Si pota avendo cura di praticare il taglio il più vicino possibile ad un germoglio, possibilmente rivolto verso l’esterno della chioma. I tagli di rami più grandi vanno effettuati solo quando strettamente necessario. Se la superficie del taglio è molto ampia ricordiamo di ricoprirla con del mastice per potature, che preserverà il taglio da muffe e marciumi.

0 commenti