Advertising Console

    MAFIA POLITICA CEMENTO APPALTI PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

    Riposta
    1 376 visualizzazioni
    Mafia e politica, blitz delle forze dell'ordine nel trapanese. 21 indagati tra cui un'avvocatessa di Palermo
    27 ottobre 2008

    Nell'ambito dell'indagine, inoltre, è stata sequestrata la ditta di calcestruzzi Medicementi. Secondo gli inquirenti l'attività, che avrebbe un valore di un milione di euro, sarebbe riconducibile allo storico clan alcamese dei Melodia. Secondo l'accusa, l'impresa era formalmente intestata ad una serie di prestanomi. Tra le persone arrestate, il cui elenco non è stato ancora reso noto, c'é anche Ignazio Melodia, "reggente" della famiglia.

    Secondo gli investigatori la famiglia mafiosa di Alcamo sarebbe riuscita a ottenere il monopolio per la fornitura del calcestruzzo per tutti gli appalti pubblici e privati della provincia. Il cemento doveva essere acquistato soltanto presso l'impianto riconducibile al boss Diego Melodia, arrestato in nottata. Dopo aver eliminato tutte le altre ditte concorrenti gli arrestati, attraverso una serie di attentati e danneggiamenti, avrebbero imposto alle ditte operanti nel settore di approvvigionarsi unicamente presso la 'Medi Cementi' di Alcamo, che è stata sequestrata.

    Ai 21 indagati vengono contestati fatti aggravati per essere stati commessi con il metodo mafioso, e figurano, oltre alle numerose estorsioni, anche l'interposizione fittizia di alcune società, reati di falso, danneggiamenti, attentati incendiari e simulazione di reato.
    di reato.
    http://www.siciliainformazioni.com/giornale/cronacaregionale/32939/mafia-blitz-delle-forze-dellordine-trapanese-arrestate-persone-anche-unavvocatessa-palermo.htm
    http://iltimone.blogspot.com