Advertising Console

    Il destino dei profeti

    Riposta
    Claudio Messora

    per Claudio Messora

    326
    825 visualizzazioni
    http://www.byoblu.com/post.aspx?p=c37aabc3-aae4-4cb6-a372-affb920c4bf0
    Prima venne la tribù. Il capo era uno dei suoi membri. Quello più forte. Non c'era bisogno di raccontare le cose, perchè delle cose stesse tutti erano parte.
    Poi le tribù iniziarono ad incontrarsi, nei grandi raduni. Chi ci era stato, tornava sempre con una storia buona per il focolare, la sera. E con una collanina di conchiglie.
    Ci volle allora un capo tra i capi, e allora inventammo il re. Dalla gente lo separava l'esercito. Le pesanti mura di palazzi e castelli sempre più grandi nascondevano al popolo i luoghi dove si prendevano le vere decisioni. La verità non fu più immediatamente percepibile: qualcuno doveva raccontarla. Magari dandole una limatina prima di affidarla agli araldi.

    Così nacque il sospetto. E con il sospetto i suoi profeti.