"I nostri ragazzi", il crudo dramma familiare di De Matteo

askanews

per askanews

884
99 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
  • Playlist
Roma (askanews) - Direttamente dalla Mostra di Venezia, dove è stato presentato alle Giornate degli Autori, arriva nelle sale "I nostri ragazzi" di Ivano De Matteo, dramma familiare e analisi cruda sulla difficoltà dell essere genitori oggi. De Matteo indaga su quello che accade nelle famiglie borghesi, molto diverse tra loro, dei due fratelli Alessandro Gassmann e Luigi Lo Cascio, con le rispettive mogli Barbora Bobulova e Giovanna Mezzogiorno, quando i loro figli, superficiali e viziati, si rendono protagonisti di una crudele bravata con conseguenze terribili.
Gassmann è un avvocato all'apparenza di dubbia moralità, Lo Cascio un pediatra scrupoloso, e le loro consorti si sopportano a fatica, come emerge ogni volta che si ritrovano a cenare insieme tutti e quattro nel loro appuntamento fisso in un ristorante di lusso, come nel romanzo da cui prende spunto il film, "La cena" di Herman Koch. Ma dalla tavola il dramma si sposta all'interno delle singole famiglie perché tutto cambia quando viene fuori quello che hanno fatto i due ragazzi insieme, una dura verità che distrugge gli equilibri e le apparenze, invertendo ruoli, moralità, e facendo emergere rabbia e violenze nascoste in nome dell'amore per la famiglia e della felicità, anche se si va contro la giustizia e i propri principi.

0 commenti