Advertising Console

    Lavrov: "Lavoriamo per una soluzione politica della crisi ucraina"

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    706
    12 visualizzazioni
    Mosca prova ad allontanare lo scenario di un intervento diretto nella crisi ucraina, e lo fa con una dichiarazione del suo ministro degli Esteri, Serguei Lavrov.

    Il capo della diplomazia russa ha detto che un cessate il fuoco immediato e senza condizioni dovrebbe essere discusso nell’incontro del Gruppo di contatto in programma per oggi a Minsk.

    “Non ci sarà un intervento militare. Puntiamo esclusivamente a una soluzione pacifica di questa terribile crisi, di questa tragedia. La sola cosa che facciamo è cercare una soluzione politica al conflitto”.

    Dal canto suo, il ministro della Difesa di Kiev denuncia la presenza di soldati russi non solo nella città di Donestk, ma anche a Lugansk e in altre zone, e rilancia l’accusa a Mosca di stare compiendo una invasione di fatto.

    Anche i paesi dell’Unione europea lavorano alla definizione di un ulteriore pacchetto di misure contro il Cremlino, già colpito dalle sanzioni stabilite da Bruxelles e Washington.