Venezia 71, il fascino e il rito dei divi intramontabili. Da Catherine Deneuve ad Al Pacino: l'età non conta

askanews

per askanews

885
94 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Venezia (TMNews) - Sono passati quasi 50 anni da quando era la "Bella di giorno" di Luis Bunuel e aveva dato meravigliosamente corpo alla doppia vita della borghesia parigina. Per Catherine Deneuve però gli applausi non sono ancora finiti e i suoi leggendari capelli biondi hanno sfilato sul red carpet della 71esima Mostra di Venezia, rinnovando il fascino di un cinema che vive di divi sostanzialmente senza età. Accanto alla Deneuve anche la figlia Chiara Mastroianni e Charlotte Gainsbourg, affascinati testimonial della generazione delle quarantenni cresciuta all'ombra delle dive degli anni Settanta.A tenere alta la bandiera della generazione d'oro del cinema, al Lido si è visto, seppur in ritardo rispetto alla tabella di marcia prevista, anche Al Pacino. Il 74enne attore di film memorabili come "Il Padrino" o "Scarface", nonostante un taglio di capelli al limite dell'imbarazzante, è apparso in grande forma accanto alla compagna e alla figlia di lei. E il pubblico veneziano gli ha tributato l'accoglienza prevista, calorosa e corredata di autografi e selfie. Non fosse per quest'ultima moda fotografica, a molti sarebbe sembrare che il tempo si fosse fermato. Magia del cinema, magia della mostra di Venezia.

0 commenti