Advertising Console

    Summit Ue, sale la tensione tra Bruxelles e Mosca

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    752
    62 visualizzazioni
    Sciogliere in fretta il nodo delle nomine europee e poi passare a discutere della crisi in Ucraina.

    L’agenda del vertice di Bruxelles tra i 28 leader europei di Bruxelles ha subito un progressivo cambiamento rispetto a quanto previsto.

    “Quello che sta avvenendo in Ucraina è molto serio” ha affermato il Presidente francese François Hollande “Se la situazione rimane quella attuale, ovvero se dovesse essere conferamata la presenza di armi russe, allora Il Consiglio europeo sarà obbligato a reagire, incrementando le sanzioni”.

    Molto più forti i toni usati dal Presidente lituano Dalia Grybauskaite che rischiano di aprire una fase pericolosa delle relazioni tra Bruxelles e Mosca:“La Russia è di fatto in guerra contro l’Europa. E’ una cosa da dover prendere in considerazione, non possiamo più permetterci di nasconderci. E abbiamo bisogno di dare assistenza militare all’Ucraina”.

    Se la fornitura di armi all’esercito di Kiev non trova conferme ufficiali, quasi tutti i leader europei sembrano essere d’accordo sull’adozione di nuove e più forti sanzioni economiche contro Mosca.