In arrivo riforma della scuola, Giannini: elimineremo supplenze

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

880
34 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Rimini (askanews) - Eliminare il sistema dei supplenti, premiare il merito e cancellare il precariato. Sono questi gli obiettivi della riforma della scuola secondo quanto anticipato dal ministro dell'istruzione Stefania Giannini dal Meeting di Cl di Rimini. "I supplenti non saranno eliminati fisicamente - ha ironizzato
Giannini - Come, lo vedrete" nelle prossime settimane. L'obiettivo dell'esecutivo, è quello di "ragionare in termini di organico funzionale e non di organico di diritto che si distingue dall'organico funzionale. E' l'uovo di colombo che chi lavora nella scuola conosce da tempo, ma che nessun governo ha avuto il
coraggio di affrontare direttamente perché significa prendere coscienza che le supplenze non fanno bene né a chi le fa né a chi le riceve".
"Questo aspetto è prioritario per una rivisitazione del sistema educativo italiano" ha concluso il ministro che per ora non ha dato spiegazioni su come verranno eliminate le supplenze. Dettagli fondamentali che dovrebbero arrivare presto, già venerdì il progetto di riforma verrà presentato dal governo Renzi in Consiglio dei Ministri.

0 commenti