Advertising Console

    Expo, Maroni e Sgarbi scrivono a Franceschini per Bronzi di Riace

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    20 visualizzazioni
    Milano (askanews) - Il ministro della Regione Lombardia, Roberto Maroni, e Vittorio Sgarbi, in qualità di ambasciatore delle Belle Arti per Expo 2015, hanno scritto una lettera congiunta al ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, per chiedere a lui e al presidente del Consiglio di adoperarsi affinchè Milano durante l'Esposizione Universale possa ospitare i due Bronzi di Riace, che "soltanto ignoranza e malafede legano esclusivamente alla Calabria. Essi che onorano la Calabria, sono bensì patrimonio di tutti, patrimonio nazionale e beni dello Stato".
    I timori sulla fragilità delle due opere e sulle conseguenze che un trasporto a Milano potrebbe avere, si legge ancora nella
    lettera, sono "un'evidente menzogna di chi diffonde terrorismo, fingendo di ignorare la dimostrata resistenza sott'acqua, esposti a ogni rischio, di quei Bronzi che sono trasportabilissimi con tutte le cautele che le opere d'arte chiedono". Ma soprattutto "chi si preoccupa della fragilità dei Bronzi avrebbe dovuto avere il buon senso di non sottoporli a un terzo traumatico restauro in poco più di trent'anni, tanto più inutile e pericoloso di un trasferimento". Da non sottovalutare poi il fatto che la "fortuna che essi otterranno a Milano possa essere reinvestita in Calabria a vantaggio di beni abbandonati e molto più fragili", quantificando in circa un terzo degli incassi l'importo che potrebbe essere destinato alla regione meridionale. Alla luce di queste considerazioni, conclude la lettera, e "confidando sul buon senso e sulle responsabilità del Ministero non abbiamo dubbi che la richiesta di prestito sarà accolta".