Advertising Console

    Gael Garcia Bernal padrino del Festival del cinema di Sarajevo

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    32 visualizzazioni
    Sarajevo, (askanews) - Nato come "atto di resistenza" durante la guerra nella ex Jugoslavia, il Festival del cinema di Sarajevo compie 20 anni e festeggia con l'ambizione di promuovere i giovani talenti del sud-est dell'Europa. 247 film di 60 Paesi vengono presentati durante i nove giorni della manifestazione, padrino e ospite d'onore l'attore e regista messicano Gael Garcia Bernal, che ha anche ricevuto il premio "Cuore onorario di Sarajevo" per il suo impegno nella promozione del cinema. Il Festival rende omaggio al cinema messicano con una proiezione speciale del film "Amores perros" di Alejandro Gonzeles Inarritu, di cui Bernal è protagonista. "Mentre giravamo questo film, non mi sarei mai aspettato che l'avremmo proiettato qui. Sedici anni dopo sono qui con questo cuore, vi ringrazio moltissimo sono felicissimo".
    Ad aprire la competizione è "I ponti di Sarajevo" che racconta le guerre nei Balcani del XX secolo, opera collettiva di 13 cineasti europei e presentato al 67esimo Festival di Cannes lo scorso maggio. In competizione anche "The search" del premio Oscar Michel Hazanavicius e "Black coal" del cinese Diao Yinan, già Orso d'oro a Berlino. A Michael Winterbottom è dedicata una retrospettiva con i suoi film.
    (immagini Afp)