Advertising Console

    Renzi alla Città della Scienza: la cultura per la ripresa

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    7 visualizzazioni
    Napoli (askanews) - L'Italia, come testimonia in modo molto chiaro la distribuzione dei siti dell'Unesco, è il primo Paese al mondo per tesori culturali. Una ricchezza che, spesso, non è stata valorizzata, e forse neppure compresa, a dovere. Una tendenza che, almeno a livello di intenti, il governo Renzi vuole invertire e il premier, parlando alla Città della Scienza di Napoli, ha confermato gli investimenti per il recupero della struttura distrutta dalle fiamme mesi fa, ma, soprattutto, ha parlato del rapporto tra il sapere e l'economia.
    "Io credo - ha detto il premier - che l'Italia che verrà avrà finalmente una stagione di crescita se finalmente saremo nelle condizioni di far passare il concetto che la cultura, l'educazione, la ricerca e la scuola sono i fattori della crescita di un popolo".
    Renzi, poi, ha ribadito che il futuro del nostro Paese non passa attraverso la riduzione dei salari e degli investimenti, ma nel puntare sulla ricerca e l'innovazione. Al premier il compito, decisivo, di passare dagli slogan e dagli intenti ai fatti concreti anche su scala più vasta.