Fogne, un problema italiano. Gnassi: "A Rimini vogliamo risolverlo"

Prova il nostro nuovo lettore
altarimini
9
5 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
“Oggi il Corriere della Sera finalmente in modo plateale dice: sapete cosa c'è italiani, che l’Italia si è dimenticata di fare i sistemi di depurazione. Questo è un problema nazionale. Devo dire che quello che sembrava essere solo un problema di Rimini, Rimini lo ha affrontato e stiamo ripartendo, gli altri probabilmente sono indietro” così ha commentato il Sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, un articolo a firma di Gian Antonio Stella presente sul Corriere della Sera di oggi riguardante la situazione depuratori e trattamento delle acque di scarto in Italia. Secondo quanto riportato nell’articolo quattro italiani su dieci scaricano nei fiumi e in mare, due sarebbero i miliardi disponibili per la realizzazione di impianti di depurazione inutilizzati e in vista per l’Italia ci sarebbe anche la possibilità di una maximulta da Bruxelles. “Quello che per noi era un problema, e bisogna dire la verità, è un problema per l'Italia.” - ha proseguito il primo cittadino - “L’Italia negli ultimi sessant'anni si è dimenticata di mettere a posto il paese: franano colline, esondano fiumi, saltano fogne e oggi anche il Corriere della Sera dice sì che questo è un problema italiano. Tutti i scaricano nei fiumi, tutti scaricano a mare e noi in questa Italia che si è dimenticata dell’ambiente, dei fiumi e del mare siamo i primi a partire. A Rimini c'è un piano per rifare le fogne da 154 milioni di euro e il 33 per cento dei cantieri è già avviato”.

Nel video l’intervento del Sindaco di Rimini, Andrea Gnassi.

0 commenti