Ebola: in Nigeria è ''emergenza nazionale''

50 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
In Nigeria è stato di emergenza nazionale per la crisi provocata dal virus dell’ebola, la peggiore da decenni. La decisione del presidente Goodluck Jonathan è arrivata questo venerdì dopo la conferma del ministro della Sanità Onyebuchi Chukwu di due nuovi casi di contagio del virus che, nel Paese più popolato dell’Africa, conta 9 casi in totale di cui due morti.

“Il presidente Goodluck Jonathan ha chiesto di fermare immediatamente il trasferimento dei corpi da una comunità all’altra e dall’estero all’interno del Paese. Ogni decesso deve essere notificato alle autorità competenti e devono essere prese speciali precauzioni,” ha detto Reuben Abati, portavoce del presidente Jonathan.

Cinque casi sospetti di aver contratto il virus sono stati messi in quarantena a Lagos, capitale economica della Nigeria con oltre 20 milioni di abitanti. Per cercare di contenere la diffusione dell’ebola, 8,5 milioni di euro sono stati stanziati dal governo. Corre contro il tempo la ricerca scientifica nella sperimentazione di un vaccino efficace:
“Questo virus è stato bloccato in provetta, il vaccino ha funzionato sui topi e sui primati non umani. Il passo successivo è la sperimentazione umana. È in programma nel 2015,’‘ ha spiegato la docente e ricercatrice Erica Ollman Saphire del ‘‘Scripps Research Institute’‘ (TSRI) in California.

L’ebola in nove mesi ha quasi raggiunto i mille morti nell’Africa occidentale. Per l’Organizzazione mondiale della Sanità è ‘‘un’emergenza di salute pubblica di livello internazionale’‘ ma ‘‘si può fermare.’‘ Tutto il mondo deve mobilitarsi.

0 commenti