Direzione dei lavori di Expo 2015 passa a Fs: finiremo in tempo

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

927
16 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano (askanews) - Gli organizzatori dell'Expo 2015 si affidano alle Ferrovie dello Stato per completare in tempo il sito espositivo. La direzione dei lavori è stata infatti affidata a Italferr, società di ingegneria delle Fs, che negli ultimi anni ha dimostrato di saper gestire con puntualità cantieri complessi come quello dell'alta velocità. Ora seguirà anche l'Expo, colpito tre mesi fa da una tempesta giudiziaria che aveva già portato alla sostituzione del vecchio direttore generale costruzioni, finito in carcere, con un manager arrivato dalle Ferrovie. E per il commissario unico di Expo 2015 Giuseppe Sala il nuovo incarico è garanzia di tranquillità: "Oggi siamo, come abbiamo confermato ieri a Palazzo Chigi, al 91% di attività svolte per quanto riguarda la rimozione delle interferenze e al 69% sulla piastra. A questo punto sono molto confidente che anche sull piastra arriveremo con i tempi giusti".
Il ruolo delle Ferrovie, sottolinea l'amministratore delegato di Fs Michele Mario Elia, sarà però soprattutto quello di vettore ufficiale che porterà al sito espositivo il 32% dei 20 milioni di visitatori attesi: "Trentasette fermate in più avremo su Rho-Fiera, la porta di accesso ferroviaria verso l'Expo, in più ci sono collegamenti aggiuntivi, otto coppie di treni verso la Svizzera, due coppie di treni con la Francia. Noi siamo presenti praticamente su tutte le attività di Expo, mancava solo la direzione lavori". I principali collegamenti Frecciarossa e Frecciabianca arriveranno dunque fino all'Expo e a giugno è previsto anche il debutto del nuovo Frecciarossa 1000, capace di raggiungere la velocità di 360 chilometri all'ora.

0 commenti