Advertising Console

    Evasione immobiliare: 1000 i fabbricati fantasma a Rimini

    Riposta
    altarimini

    per altarimini

    12
    4 visualizzazioni
    Controlli serrati su episodi di "evasione immobiliare". Il Comune di Rimini non abbassa la guardia. Nel 2013 sono arrivate oltre 1000 segnalazioni di fabbricati fantasma con la notifica di oltre 2.000 avvisi di accertamento che corrisponderebbero ad oltre 1.300.000 euro di mancato versamento delle imposte comunali.

    La verifica costante e il monitoraggio della corretta dichiarazione di "redditi da locazione" è una delle priorità del comune di Rimini. La città e il circondario hanno diverse possibilità di affitto sia stagionali per turismo, sia per studenti universitari e possono facilmente prestarsi all’occultamento dei canoni. Una indagine approfondita è stata svolta sui soggetti che hanno sottoscritto un contratto di locazione con compagnie telefoniche, controllandone i redditi percepiti e dichiarati.

    Anche l’altra branca del lavoro dell’ufficio tributi relativa al controllo e recupero evasione dei tributi locali ha prodotto risultati veramente importanti, consentendo di recuperare dal 2001 al 2013 più di 21.000.000 di euro.

    “Sono le modalità con cui si da attuazione alla lotta all’evasione fiscale – ha detto l’assessore alle Politiche finanziarie del Comune di Rimini Gian Luca Brasini "a segnare il vero cambio di passo su un tema sul quale tutti sono d’accordo ma che in questi anni di passi in avanti ne ha fatti pochi. O, almeno, non quanto ve ne sia veramente bisogno a contrastare un fenomeno che viene calcolato oscilli tra il 17 e il 21% del PIL nazionale. Un’economia sommersa che va dai 270 ai 340 miliardi di euro all’anno, capace di dar copertura col solo recupero del 30% a 4/5 finanziarie “robuste”. Risultati e cifre che tradotti in scala riminese ci consentirebbero interventi come rifare la Statale 16, riqualificare l’intero patrimonio scolastico, attuare i progetti di riqualificazione ambientale dell’Adriatico con una ricaduta indiretta anche sulle imprese locali."