Advertising Console

    Un'altra giornata di sangue a Gaza, Israele cerca il tenente rapito

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    829
    6 visualizzazioni
    Doveva essere il primo giorno di tregua, è stato invece un altro sanguinoso venerdì di guerra sulla Striscia di Gaza. Decine i palestinesi uccisi, forse 150 secondo alcune fonti e due militari israeliani morti. Entrambe le parti si accusano di aver rotto il cessate il fuoco annunciato da Stati Uniti e Onu e che è durato non più d’un paio d’ore. Le Nazioni Unite indicano in Hamas il responsabile della rottura della tregua.
    Mentre i palestinesi seppellivano i loro morti nel giorno festivo del venerdì, i carri di Tsahal sono penetrati in più punti della Striscia con intense operazioni a Rafah.
    I militari israeliani sono alla ricerca di tracce del tenente Hadar Goldin, 23 anni, che sarebbe stato rapito dai miliziani palestinesi. Ma le brigate Kassam, braccio armato di Hamas, sostengono di non avere notizie del tenente e suggeriscono che potrebbe essere rimasto ucciso in un bombardamento. Il governo israeliano, che ha rilasciato immagini delle operazioni compiute da Tsahal contro i tunnel scavati dalla Striscia verso Israele, potrebbe decidere già da oggi un’intensificazione dello sforzo militare su Gaza.