Advertising Console

    Settant'anni fa moriva Saint-Exupéry, autore del Piccolo Principe

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    16 visualizzazioni
    Milano (askanews) - Sono passati esattamente 70 anni dalla scomparsa dello scrittore e aviatore francese Antoine de Saint-Exupéry, famoso per aver scritto un capolavoro di sensibilità e tenerezza senza eguali come il "Piccolo principe", libro stampato in oltre 134 milioni di copie e tradotto in circa 250 lingue e dialetti di tutto il mondo.
    Nato a Lyone il 29 giugno del 1900, ex aviatore militare dell'Aeronautica francese, Saint-Exupéry fu soprattutto un pilota dell'Aeropostale, il servizio di posta aerea francese che ebbe il merito di far apprezzare l'aviazione non solo come risorsa militare, ma soprattutto come mezzo di trasporto commerciale e di comunicazione tra i popoli.
    Morì, a soli 44 anni, abbattuto da un pilota della Luftwaffe tedesca, mentre a bordo di un P-38 sorvolava il Mar Tirreno. Il relitto del suo aereo fu ritrovato solo nel 2004.
    Di lui restano una ventina di scritti memorabili, densi di poesia e avventura, ma è soprattutto il tenero e biondo alieno proveniente dall'asteroide B-612 ad averlo reso immortale.
    Il racconto fu pubblicato per la prima volta, edito da Reynal & Hitchcock e illustrato da acquerelli dello stesso Saint-Exupéry, il 6 aprile 1943 e a tutt'oggi è il terzo libro più letto al mondo dopo Il Capitale di Marx e la Bibbia. Di recente in Alsazia è stato aperto il primo parco tematico al mondo, ispirato ai personaggi e alle ambientazioni del piccolo principe.