Cremato in Nepal il corpo del monaco tibetano Kunzig Rinpoche

askanews

per askanews

885
29 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Kathmandu (TMNews) - È stato finalmente cremato, in Nepal, alla presenza di circa 20mila religiosi buddisti il corpo di Kunzig Shamar Rinpoche, il 62enne monaco tibetano morto per un attacco di cuore in Germania l'11 giugno 2014. Il suo funerale era diventato quasi un caso diplomatico. Il governo di Kathmandu, infatti, dopo aver inizialmente dato il permesso per il trasferimento della salma dall'India per la cremazione, dopo qualche giorno era tornato sui suoi passi, alimentando le accuse di possibili pressioni da parte della Cina, da sempre in forte attrito con la comunità buddista, esule in Nepal.
Kathmandu, dal canto suo ha negato questa versione dei fatti sostenendo di non sapere, al momento del rilascio del primo permesso che il monaco avesse un passaporto bhutanese.
Dopo un'intensa attività diplomatica, il divieto è stato superato e la salma di Rinpoche è stata finalmente cremata allo Shar Minub Institute di Kathmandu, con tutti gli onori tributati da migliaia di monaci tibetani,

0 commenti