Gaza, scatta cessate il fuoco di 72 ore. Israele: ci difenderemo. Kerry: non è una soluzione, ma un'opportunità

askanews

per askanews

847
6 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Gaza (TMNews) - Il cessate il fuoco di 72 ore per scopi umanitari è entrato in vigore nella Striscia di Gaza dopo che le forze israeliane hanno effettuato nuovi raid, mentre Hamas ha lanciato ancora razzi sullo Stato ebraico. Una tregua dunque che, al momento, sembra essere decisamente provvisoria, ma che rappresenta, comunque, un passo verso il dialogo, che israeliani e palestinesi provano a intavolare al Cairo. L'annuncio dello stop ai combattimenti è stato dato dal segretario di Stato americano John Kerry, che parla non di una soluzione, ma di una opportunità."Durerà 72 ore, tre giorni - ha detto il capo della diplomazia Usa dall'India - si tratta di un tempo prezioso che le due parti potranno utilizzare per confrontarsi per cercare una soluzione più stabile".Dal canto suo Israele ha fatto sapere che in caso di attacchi si difenderà e, in precedenza, il premier Benjamin Netanyahu aveva già detto chiaramente che l'obiettivo resta la distruzione dei tunnel di Hamas."Abbiamo colpito dozzine di gallerie del terrore - ha spiegato il primo ministro alla stampa - e siamo determinati a completare la missione".I tre giorni di cessate il fuoco si sono aperti quindi all'insegna dell'incertezza, la stessa, a ben vedere, che nella regione dura ormai da quasi 70 anni.

0 commenti