Addio all'infanzia nell'ultimo album di Sébastien Tellier

Prova il nostro nuovo lettore
16 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Con l’assoluta nonchalance che caratterizza i parigini in vacanza il cantautore Sébastien Tellier ha licenziato il suo ultimo album, cantato prevalentemente in inglese, intitolato “L’Aventura,” e questo nonostante le polemiche franco francesi per la sua performance all’edizione 2008 dell’Eurovision Song Contest in cui aveva cantato nella lingua di Shakespeare.

“L’Aventura” è dedicato al Barsile.

Sébastien Tellier, CANTAUTORE: “Il Brasile è stato il luogo perfetto per il mio disco perchè ho cercato di riscrivere la mia infanzia in modo migliore, la mia infanzia è stata veramente ordinaria, piatta, un’infanzia come quelle delle periferie parigine in cui tutte le case son uguali e non accade nulla di speciale”.

Sebastien Tellier, cantautore:
“Per me c’era un problema. Questo passato è un problema. Perchè sono cosi’? Forse vorrei essere unico perchè vengo da un sobborgo in cui tutte le case sono le stesse e cosi’ nascono tante domande sul passato”.

Sebastien definisce “L’Aventura” come una reinvenzione della sua infanzia. Cosi’ ha creato un album concettuale in un’area mitica del Barsile e lo fa con una miscela di elctro pop gallico, suggestioni e armonie brasiliane in una prospettiva vagamente sperimentale.

Sebastien Tellier, cantautore: “Quando lo si ascolta questo disco è molto allegro, molto dolce, leggero ma è anche profondamente triste. E’ come un addio all’infanzia. Devo diventare un adulto, affrontare la vita reale con un figlio, un matrimonio, voglio dire che devo diventare molto serio. Quest’album racconta solo questo ed anche l’intenso dolore di essere un vero adulto mentre è cosi’ facile essere bimbo”

E’ già uscita quest’ ultima prova di Tellier. Fin dagli esordi nel 2001 il cantautore si è cimentato in collaborazioni con i Daft Punk ed ha collaborato alla colonna sonora del film “Lost In Translation” di Sofia Coppola.

0 commenti