Advertising Console

    Israele e Hamas rifiutano la tregua

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    712
    11 visualizzazioni
    La diplomazia di nuovo bloccata. Il segretario di Stato americano John Kerry nella sua tournée mediorientale aveva strappato un’apertura ad Hamas, ma l’organizzazione palestinese era disposta a negoziare solo se gli israeliani avessero tolto l’assedio a Gaza sospendendo qualsiasi operazione di aria terra e mare. Proposta rifiutata.

    Intanto, mentre la cifra dei morti palestinesi supera le 830 vittime, la gente cerca rifugio dove capita.

    Secondo alcuni analisti il premier Netanhiahu sarebbe disponibile a discutere. Perché il numero di soldati morti ha comunque una ricaduta sulla società israeliana.

    Il premier però, avrebbe enormi difficoltà a far digerire la tregua alle ali più estreme del suo esecutivo.

    E non si ferma nemmeno il lancio di razzi contro Israele. L’esercito israeliano ha anche confermato la morte del soldato che Hamas aveva invece detto di aver sequestrato.

    Nella striscia regna la disperazione

    “Guardate qua. Non c‘è niente di peggio. Niente docce o bagni, niente di niente. Nemmeno gli animali potrebbero vivere in questa sporcizia”, dice un uomo.

    In un attacco di Tsahal questo giovedì su di una struttura dell’Onu piena di profughi sono morte almeno 16 persone. nonostante i rischi però, i civili continuano a cercarvi rifugio.