Vuoi rimuovere tutte le tue ricerche recenti?

Tutte le ricerche recenti saranno cancellate

Il ballo in Grecia "decentralizzato

3 anni fa7 views

Kalamata è a 250 km a sud ovest di Atene. Non lontano dal monte Taigete. Nessuno avrebbe creduto che 20 anni fa questa cittadina sarebbe gradualmente diventata il centro di un modello culturale decentralizzato.

Il Kalamata Dance Festival avvicina il pubblico greco alla danza contemporanea in tutte le sue forme.

Azioni sceniche, coreografie e quant’altro si sono tenute qui per 20 giorni. Soprattutto i giovani si appassionano alle novità.

La danza folklorica palestina “dabke”, ha prodotto questo titolo: “Badke”. Una inversione eloquente, l’eruzione della gioia, della vita il tutto grazie a una potente rappresentazione scenica.

La produzione è frutto di 3 artisti il coreografo
Koen Augustijnen, la drammaturga Hildegard De Vuyst e la ballerina Rosalba Torres Guerrero.

Il progetto è il risultato di 7 anni di lavoro del Royal Flemish Theatre. Sullo stage anche 10 ballerini palestinesi.

C‘è un proverbio turco che recita : quando cerchi in tutti i modi di proteggerti alla fine accade il peggio; questo è anche il titolo della performance di Christian Rizzo e dall’associazione Fragile in cui si affrontano i problemi esistenziali dell’esilio.

3.30 STAND UP (In Greek) Yorgos Mitropoulos: In questi 20 anni di festival, 276 opere sono state presentate qui a Kalamata da 92 compagnie di ballo internazionali e 42 balletti greci. Kalamata International Dance Festival è il maggiore successo della decentralizazione culturale in Grecia.