Israele-Gaza: l'intensa attività diplomatica al Cairo

12 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Il Segretario di Stato americano, John Kerry, è impegnato in una serie di incontri al Cairo, nel tentativo di rispolverare l’Egitto come mediatore di breve termine tra Israeliani e Palestinesi. Il nuovo regime egiziano non è riconosciuto da Hamas, che ha respinto la prima proposta di tregua pur non opponendosi al dialogo. Ora sul tavolo c‘è una proposta emendata in alcuni punti, e John Kerry si appella a Hamas:
“Hamas - ha detto Kerry – ha una scelta fondamentale da fare, una scelta che avrà un impatto profondo sui residenti di Gaza”.

Dopo un primo incontro con Ban ki-Moon, Kerry ha discusso con i vertici egiziani, ai quali ha tra l’altro promesso nuovi finanziamenti, e poi con il segretario della Lega Araba.

Il corrispondente di Euronews:
“Al Cairo è in corso un’enorme iniziativa diplomatica che si scontra con molti ostacoli che si frappongono a un accordo per la tregua tra le due parti in conflitto. Tra le difficoltà principali, l’intransigenza dei due contendenti e l’influenza di alcune potenze regionali”.

0 commenti