Boeing MH17. A Schiphol candele e messaggi

12 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Centinaia di famiglie distrutte in un secondo. Dopo lo shock, il dolore. A bordo del Boeing MH17 c’erano 298 persone, tra cui 192 turisti olandesi, e molti bambini.

I Paesi Bassi sono in lutto. C‘è chi su quell’aereo ha perso il marito, la moglie, una sorella, o un figlio. Come questa donna. “Quando sono nel mio letto di notte, non faccio altro che vedere mio figlio Bryce che è steso a terra, vedo la sua fidanzata, sono sempre li fissi nella mia testa.”

Bryce aveva solo 23 anni, 20 la sua ragazza Daisy. Stavano andano a Bali per una vacanza programmata da tempo. Per loro era un sogno che stava per diventare realtà. “Non cerco vendetta, prosegue la madre di Bryce, non voglio che nessuno venga più ucciso.”

Davanti al piazzale dell’aeroporto di Amsterdam, dove il Boeing era partito, da giovedì scorso ci sono candele, messaggi, biglietti di condoglianze. Passeggeri in transito o cittadini ricordano così quelle vite spezzate.

0 commenti