Advertising Console

    Miami, il Marine Stadium torna in vita: ristrutturazione al via

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    0 visualizzazioni
    Miami (askanews) - Il Miami Marine Stadium oggi è un paradiso graffitaro. Ma una volta, affacciato sulla costa della metropoli, era un'icona della Florida. Progettato dall'architetto Hilario Candela nel 1963, è stato il più frequentato palcoscenico delle corse in motoscafo, bolidi sempre più potenti e affusolati come proiettili, sino al 1992 quando l'uragano Andrew devastò la Florida meridionale.
    L'idea alla base di quel gioiello, mai ristrutturato a causa degli incassi sempre meno remunerativi, la spiega lo stesso Candela.
    "Volevo creare una scultura ma una scultura in cui viverci dentro e in cui inserire 6.600 posti a sedere. E questo è stato il risultato".
    Il Miami Marine Stadium è stato abbandonato per anni, ha corso il serio rischio di essere demolito sino a quando è stato adottato da ambienti e organizzazioni dedicati alla conservazione e al recupero dei siti storici di Miami, come ricorda Rosa Lowinger, consulente dell'associazione Friends of Miami Marine Stadium.
    "Adesso è fin troppo facile sottolineare l'importanza culturale, artistica e civica di questa struttura ma solo pochi anni fa questo era tutt'altro che evidente. C'è stato molto lavoro da fare".
    Un lavoro che è servito anche a raccogliere i milioni di dollari necessari per restaurare e rinnovare tutta l'area, la scultura disegnata da Candela diventata un landmark ufficiale di Miami dopo avere ospitato di tutto, dalle funzioni religiose ai concerti rock.
    I lavori di ristrutturazione sono già iniziati e si prevede di riaprire lo stadio nel 2016.
    (Immagini Afp)