Advertising Console

    Boschi: ora il Nuovo Senato, poi ragioniamo sul presidenzialismo

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    4 visualizzazioni
    Roma, (askanews) - Prima la riforma del Senato e del Titolo V della Costituzione, poi si può parlare di presidenzialismo. Il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi si mostra ottimista sul
    percorso in aula al Senato del ddl di riforma costituzionale,
    nonostante la pioggia di emendamenti, circa settemila, presentati in aula.
    "Oggi il tema è il Nuovo Senato e io sono serena: il treno corre. Mi auguro che non ci siano slittamenti: si deve votare e andare avanti con il nostro lavoro. Insisto: il Nuovo Senato e la riforma del Titolo V sono un'urgenza per il Paese", ha detto la Boschi in una intervista ad Avvenire.
    Dopo che sarà stata approvata la riforma del Senato "possiamo mettere a tema il presidenzialismo. Chiudiamo, poi apriamo un nuovo tavolo: oggi il presidenzialismo divide e rischia di far saltare una riforma ampia e articolata a cui stiamo lavorando da mesi", ha aggiunto.
    Il ministro dà poi atto a Forza Italia e Berlusconi di aver mantenuto gli impegni. "Forza Italia dice con chiarezza che le riforme vanno avanti comunque" e "fino ad oggi ha rispettato gli impegni. Va dato atto a Berlusconi che sulle riforme è stato un alleato responsabile".