Yellen sull'aumento dei tassi: "Prima si vinca la disoccupazione"

11 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
L’economia a stelle e strisce non è ancora matura, ma se il mercato del lavoro continua a migliorare, i tassi d’interesse potrebbero tornare a salire prima del previsto.

La presidente della Fed prova a illuminare di speranza il discorso di presentazione del rapporto semestrale di politica monetaria al Senato statunitense.

“Per quanto l’economia continui a migliorare – ha però detto Janet Yellen – la ripresa è ancora incompiuta. Troppi americani sono ancora senza lavoro, l’inflazione resta al di sotto dei nostri obiettivi di lungo termine e non tutte le riforme finanziarie necessarie sono state portate a termine. Dal canto suo, la Federal Reserve ribadisce il proprio impegno a dispiegare tutti gli strumenti e le risorse di cui dispone per centrare gli obiettivi macroeconomici che si è posta”.

Se il miglioramento registrato a giugno scaccia qualche nuvolone, la principale zavorra che frena la rimonta a stelle e strisce, secondo Yellen risponde al nome di disoccupazione.

I segnali sono incoraggianti, ha detto, ma non autorizzano ad accelerare sull’aumento dei tassi. Il mantra resta insomma quello della prudenza. E di una politica monetaria, che la Fed vuole ancora “molto accomodante”.

0 commenti