Castel Volturno (CE) - Gambizzati due immigrati, scoppia la rivolta -live- (13.07.14)

Prova il nostro nuovo lettore
Pupia

per Pupia

642
15 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
http://www.pupia.tv - Castel Volturno (Caserta). Due immigrati vengono gambizzati a colpi di pistola e scoppia la rivolta in località Pescopagano di Castel Volturno, sul litorale domizio.

I fatti si sono verificati nel tardo pomeriggio di ieri quando nela zona dove convivono, non senza difficoltà, la comunità italiana e una folta comunità africana, due uomini originari della Costa d'Avorio, di 30 e 37 anni, sono stati feriti alle gambe, da un italiano residente in zona, che sarebbe intervenuto per difendere il padre, un vigilante privato. Il figlio ha raccontato agli investigatori che il padre si sarebbe avvicinato ai due ivoriani perché stavano portando un pacco, e avrebbe chiesto loro se l'avessero rubato.

Ne è nato un violento litigio. L'uomo, a quel punto, è intervenuto in difesa del genitore sparando i due alle gambe. L'episodio sarebbe avvenuto a pochi metri dalla sede di un'agenzia di vigilanza privata. I due feriti sono ricoverati alla clinica Pineta Grande, ma non sono in pericolo di vita.

Dopo l'episodio, che forse ha riacceso vecchi rancori, un folto gruppo di extracomunitari ha reagito in modo violento, bruciando quattro autovetture e un furgone parcheggiati nelle vicinanze, da una delle quali è esplosa una bombola di gas. In fiamme anche il primo piano di una villetta della zona. La situazione ha richiesto l'intervento sul posto di numerose pattuglie di carabinieri e polizia. Le rimostranze sono cessate intorno alla mezzanotte. I presunti responsabili del ferimento, padre e figlio, sono stati fermati.

Una scena che ha riportato alla mente la rivolta scoppiata all'indomani della strage dei sei immigrati africani, il 18 settembre del 2008, a Baia Verde, località poco distante da Pescopagano, compiuta dai killer del gruppo stragista del clan dei casalesi guidato da Giuseppe Setola, condannati all'ergastolo.
(13.07.14)

0 commenti