Advertising Console

    Ucraina: calma apparente a Sloviansk, il giorno dopo

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    688
    24 visualizzazioni
    Sono serviti quasi tre mesi all’esercito ucraino per riprendereil controllo di Sloviansk, roccaforte dell’ala più agguerrita dei ribelli filorussi.
    Secondo le autorità di Kyev, a Sloviansk i servizi essenziali hanno già ricominciato a funzionare.
    I militari, e con loro il neo-Ministro della Difesa, distribuiscono i primi aiuti, oltre a smantellare le difese lasciate dai ribelli:

    “Ho informato il Presidente, lui ha mandato tre aerei carichi di aiuti alimentari che arriveranno presto qui a Sloviansk – acqua potabile, cibo e altro. Stiamo cooperando con il Ministero delle emergenze, che ora si prenderà cura dei cittadini pacifici di Sloviansk”.

    Quasi tutti i ribelli hanno lasciato la città ieri, e in gran parte si stanno dirigendo verso Donetsk. A Sloviansk la situazione è relativamente tranquilla, come conferma un residente:

    “C‘è stata qualche sparatoria anche stamattina e durante la notte, ma adesso è tutto tranquillo, son rimasti solo due o tre miliziani e ogni tanto si sente qualche colpo”.

    Oltre a Sloviansk l’esercito ha ripreso altri centri della zona, come Kramatorsk, dove i ribelli avevano inizialmente tentato di riorganizzarsi. E Mykolaivka, dove ribelli ed esercito si accusano reciprocamente della devastazione.