Advertising Console

    In Uganda i gorilla giganti sono una risorsa per l'economia

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    39 visualizzazioni
    Kampala (askanews) - Questa foresta nel Sud-Ovest dell'Uganda è una vera e propria mecca per i turisti che amano vacanze full immersion nella natura selvaggia. Ospita oltre 400 gorilla di montagna, circa la metà dell'intera popolazione mondiale di questa specie in pericolo d'estinzione. Questo tipo di turismo ha dato forte impulso all'economia locale e al momento sembra l'unica possibilità per assicurare la sopravvivenza dei gorilla, così come degli stessi abitanti.
    "Paghiamo volentieri quello che vi viene richiesto - dice questo giovane francese - perché sappiamo che buona parte di questo denaro viene reinvestito qui per la conservazione della specie. Ci sentiamo parte di qualcosa di molto esclusivo".
    Negli ultimi decenni, il numero degli esemplari di gorilla si è più che trilpicato, anche grazie alle iniziative a tutela della specie. Qui tutto ruota intorno a questi primati ed è grazie alla presenza di questi animali che esistono hotel, ristoranti e negozi di souvenir.
    "Anche se non soddisfa le esigenze dell'intera comunità - spiega Michael, che fa il commerciante è comunque per noi un'occasione di sviluppo. Prima la mia gente abitava nelle capanne con tetti di erba, ora ci sono case con tetto d'acciaio, quindi è un modo per superare la povertà".
    Restano tuttavia le difficoltà di coabitazione tra uomini e animali. Spesso i gorilla distruggono i raccolti e la vicinanza forzata è spesso cause di malattie. Gli sforzi per mitigare questa situazione hanno portato alla creazione di zone cuscinetto, ma la strada da percorrere per una integrazione che tuteli sia gli abitanti che gli animali è ancora lunga.
    (Immagini Afp)