Senato russo vota questo mercoledì stop a operazioni in Ucraina

Prova il nostro nuovo lettore
3 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Vladimir Putin, a Vienna per colloqui, alla tregua con l’Ucraina sembra crederci.

Il presidente russo ha proposto al Consiglio della Federazione, la camera alta del parlamento russo, di revocare la concessione per l’uso delle forze armate di Mosca in territorio ucraino.

L’indicazione è stata percepita visto che i deputati voteranno la proposta questo mercoledì.

Il premier Medvedev invece, ha espresso la propria opinione riguardo l’atteggiamento di Kiev: “Tutti i leader ucraini, passati e presenti sono responsabili di quanto accade nel Paese. Non dimentichiamo le responsabilità di chi ha riscaldato gli animi e favorito il colpo di stato”.

Anche l’Europa cerca di giocare un ruolo. Il ministro degli esteri tedesco Steinmeier nella capitale ucraina ha incontrato il presidente Poroshenko.

Poroshenko ha qualificato come costruttiva la decisione della Russia di avanzare nella discussione. Obiettivo resta un cessate-il-fuoco che regga, come previsto, fino alle 10 di venerdì prossimo. Punto del contendere soprattutto lo status delle neoproclamate repubbliche in quella che una volta era, e sarebbe ancora per la coumnità internazionale, l’Ucraina orientale.

0 commenti