Advertising Console

    Ucraina: i separatisti filo-russi dell'est aderiscono alla tregua

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    692
    16 visualizzazioni
    In Ucraina non si combatterà almeno fino a venerdì mattina. I sepratisti filo-russi dell’est hanno deciso di onorare il cessate il fuoco dichiarato da Kiev venerdì scorso, parte del piano di pace presentato dal presidente Petro Poroshenko.

    L’annuncio è arrivato in seguito a un vertice a Donetsk cui hanno partecipato politici ucraini, diplomatici russi ed europei e leader separatisti.

    Il premier dell’autoproclamata repubblica di Donetsk Alexander Borodai ha detto: “Ci auguriamo che durante il cessate il fuoco bilaterale ci si possa accordare per iniziare almeno delle consultazioni sulla soluzione pacifica del conflitto”.

    Ai colloqui – dai quali è emersa la volontà dei ribelli di impegnarsi in ulteriori trattative – era presente anche l’ex-presidente ucraino Leonid Kuchma: “Abbiamo risolto una delle questioni più importanti – ha affermato -, ovvero fermare le azioni militari di entrambi gli schieramenti”.

    I colloqui sono stati accompagnati anche da una protesta contro i rappresentanti ucraini.

    A Lussemburgo i ministri degli Esteri dell’Unione europea hanno invitato la Russia ad accettare il piano di pace per l’Ucraina, minacciando nuove sanzioni.