Papa: mai più violenza sui bimbi. Francesco visita paese di Cocò

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

927
12 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Cassano allo Ionio (askanews) - Lotta alla mafia e parole di speranza, Papa Francesco in Calabria ha incontrato i familiari di Cocò Campolongo, il bambino di tre anni ucciso insieme al nonno a Cassano allo Jonio. "Mai più violenza sui bambini, mai più succeda che un bambino debba avere queste sofferenze", ha detto davanti ai 180 uomini e donne detenuti nel penitenziario di Castrovillari, nel Cosentino.
"In questo modo vorrei esprimere la vicinanza del Papa e della chiesa ad ogni uomo e ogni donna che si trova in carcere in ogni parte del mondo.
Bergoglio si è poi soffermato sull'importanza del reinserimento sociale e sulla necessità di tenere alta l'attenzione sui diritti dei carcerati:
"Si sottolinea il tema del rispetto dei diritti fondamentali dell'uomo e l'esigenza di corrispondenti condizioni di espiazione della pena è essenziale
Poi ancora parole di speranza: "Anch'io sbaglio, ma Dio perdona sempre".
Nell'omelia alla Piana di Sibari, Bergoglio ha poi chiesti di combattere mafia e 'ndrangheta e chiarendo: quelli che non sono in questa strada di bene, come i mafiosi, non sono in comunione con Dio. Sono scomunicati".

0 commenti