Advertising Console

    Aversa (CE) - "Non vale una lira", Mario Giordano presenta il suo libro (18.06.14)

    Riposta
    Pupia

    per Pupia

    764
    6 608 visualizzazioni
    http://www.pupia.tv - Aversa (Caserta). La sede di "Metheoris", ad Aversa, in via Cavour, start-up innovativo del settore energie rinnovabili, che vede il supporto di diverse realtà legate al mondo accademico e industriale, ha aperto ufficialmente mercoledì 18 giugno con una conferenza stampa alla quale ha partecipato il noto giornalista e direttore del Tgcom, Mario Giordano, che ha presentato il suo ultimo libro "Non Vale una lira", edito da Mondadori. L'autore ha dialogato con il vicesindaco Nicla Virgilio e con il giornalista Mariano Fellico, fornendo in modo chiaro le ragioni e i motivi per dire basta alla "schiavitù dell'euro". "Bisogna uscire dall'euro. Subito". È, infatti, questa la tesi sviluppata nel libro.



    "Da quando è entrata in vigore - sostiene il direttore di Tgcom - la moneta unica non ha fatto che disastri: ci ha resi tutti più poveri, ha accresciuto le differenze tra i Paesi e ha trascinato nel suo fallimento il sogno europeo dei nostri padri. Oggi l'Europa è soltanto un mostro burocratico e antidemocratico, sempre più lontano dai cittadini e dai loro bisogni, che ci opprime con la sua tirannia fiscale e con una quantità di normative astruse. Un'Europa che a noi italiani costa 174 euro al secondo, cioè 10.464 euro al minuto, cioè 627.853 euro l'ora, cioè 15 milioni al giorno, cioè 5,5 miliardi l'anno. Per darci in cambio che cosa? Nulla. Da quando c'è la moneta unica abbiamo meno soldi in tasca, meno libertà nella vita, meno speranze nel cuore".



    Mario Giordano dimostra, numeri alla mano, che "la scelta di entrare nell'euro è stata per il nostro paese un vero e proprio autogol, come avverte ogni giorno sulla propria pelle un sempre maggior numero di italiani e come sostengono da tempo molti economisti e sei premi Nobel. Anche loro certi che dall'euro si debba uscire. E subito". (18.06.14)