Spagna, inizia l'era di Felipe VI: una monarchia rinnovat. Il nuovo sovrano ha giurato davanti alle Cortes

askanews

per askanews

900
11 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Madrid (TMNews) - Padre e figlio, un passaggio di consegne che è un rito, ma anche una concreta metafora del tentativo di rinnovamento della monarchia spagnola. Juan Carlos cede il trono al figlio, che ora è il nuovo re con il nome di Felipe VI. A lui, simbolico successore almeno a livello onomastico di un sovrano come Filippo II che dominò il mondo, il più prosaico compito di rilanciare la monarchia iberica, scossa dai problemi di salute del padre, ma soprattutto dagli scandali che hanno toccato direttamente la Casa reale, ma non il principe ora diventato re.Felipe ha giurato davanti alle Cortes, ribadendo espressamente la volontà di rinnovare l'istituzione monarchica, per affrontare quella che lui stesso definisce "una nuova era"."La celebrazione di un atto di così grande rilevanza storica - ha detto Felipe - è anche un atto di normalità costituzionale e io sono convinto che la monarchia costituzionale possa e debba continuare a servire la Spagna".Nel suo intervento, che si è concluso con un lungo applauso, il nuovo sovrano ha espresso inoltre solidarietà per gli spagnoli colpiti dalla crisi e ha sottolineato che il castigliano e tutte le lingue del Paese saranno tutelate. Accanto a Felipe VI c'erano la regina Letizia, la prima senza sangue blu, e le due figlie Leonor e Sofia, che nella postura e nell'abbigliamento suggeriscono una versione moderna delle Meninas di Velasquez. E chissà che un nuovo Siglo de Oro non sia possibile per la Spagna che esce dalla crisi.(immagini Afp)

0 commenti