Charles Aznavour in concerto a Roma il 1 luglio senza tabù

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

906
19 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma (askanews) - Charles Aznavour, il "Frank Sinatra della Francia" che canta in 7 lingue, si esibirà al Centrale Live del Foro Italico a Roma il prossimo primo luglio. Il mitico cantante di origini armene, che ha da poco compiuto 90 anni, ha incontrato i giornalisti in Campidoglio per parlare del grande evento, unica data in Italia del suo tour. Quanto è cambiato il mondo dello spettacolo negli ultimi decenni?
"La radio e la tv hanno dato molto alle giovani generazioni di interpreti che sono arrivati, che non avevano accesso al mondo dello spettacolo. Chi riusciva ad averlo, doveva fare il giro del paese, villaggio per villaggio, città per città, per farsi conoscere. Io faccio parte di questa prima epoca".
Cantante, attore, diplomatico, Aznavour ha raccontato come il pubblico per lui venga prima di tutto - e per questo a Roma non mancheranno i pezzi tradotti in italiano - e che il suo segreto è quello di non avere tabù. Negli anni Settanta scrisse la canzone "Comme ils disent", che affronta il tema dell'omosessualtà, non perché omosessuale, ma perché non gli piaceva come venivano trattati i "diversi".
Per il sindaco di Roma Ignazio Marino, l'artista di "For me...formidable" è: "Uno dei primi grandissimi artisti che non solo ha toccato il cuore, il cervello, con storie di amori difficili, drammatici, complicati, ma che ha avuto la capacità con la sua delicatezza e la sua incisività di toccare temi importanti come l'omosessualità".

0 commenti