Iraq: il governo lancia la controffensiva e riprende tre città

44 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Queste immagini sarebbero state riprese al confine tra il Kurdistan iracheno e la Siria. L’avanzata dei jihadisti ambisce a far decadere i confini disegnati nel 1916 dall’accordo di Sykes-Picot con cui Regno Unito e Francia definirono segretamente le rispettive sfere di controllo sul Medio Oriente. Ora i miliziani dello Stato islamico dell’Iraq e del Levante, l’Isis, vogliono un califfato con nuove frontiere. All’interno c‘è anche Baghdad.

Le forze di sicurezza irachene hanno iniziato la controffensiva. Il Premier Nuri al Maliki si e’ recato personalmente a Samarra per discutere con le autorita’ e i comandanti militari locali la strategia per cercare di respingere l’avanzata dell’Isis.
Proprio Samarra, a nord di Bagdad, è stata scelta come base da cui far partire la battaglia. L’esercito avrebbe già ripreso il controllo di tre città vicine alla capitale.

0 commenti