Advertising Console

    Bagdad si prepara al peggio

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    700
    13 visualizzazioni
    Mentre i jihadisti puntano verso la capitale, i residenti lasciano la città o si preparano facendo le scorte di beni di prima necessità. Le strade si sono svuotate, dando alla città un aspetto inconsueto per un venerdì di preghiera. I mercati invece sono presi d’assalto. Un residente di Bagad spiega:

    “Stiamo facendo le provviste perché la situazione in questi giorni non è buona. Non c‘è sicurezza e non sappiamo come evolveranno le cose nei prossimi giorni”.

    Barack Obama non esclude «alcuna opzione» per aiutare l’Iraq sotto attacco da parte degli estremisti dell’Isis. Il presidente Usa ha parlato di possibili operazioni militari, probabilmente raid aerei. In ballo anche l’Iran, alleato dell’Iraq sciita.