Russia-Ucraina: braccio di ferro sul gas

20 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Alla riunione bilaterale dei ministri dell’energia a Bruxelles, la Russia ha offerto uno sconto di 100 dollari per 1000 metri cubi. Euronews ha chiesto al ministro ucraino se considerasse questo meccanismo una trappola, come ha detto anche il premier ucraino in precedenza: “Si’ Questo meccanismo puo’ essere usato o non usato- ha dichiarato Yuri Prodan, ministro dell’energia ucraino- Oggi potremmo firmare un accordo sullo sconto ma domani questo accordo potrebbe essere cancellato dal governo russo”

Secca la risposta del Presidente russo Putin. Rifiutando questa offerta, ha detto, l’Ucraina si infila in un vicolo cieco: “Le nostre proposte sono molto piu’ di una proposta di partnership- ha detto il presidente russo Putin-L’obiettivo è di sostenere l’economia ucraina in un periodo difficile per aiutarli. Ma se rifiutano questa offerta, allora entriamo in una fase completamente diversa”

Ancora irrisolta la disputa sul debito di oltre 4 miliardi di dollari che l’Ucraina deve pagare alla Russia. Kiev ha rimborsato una prima parte, ma ora aspetta un accordo complessivo prima di saldare il conto. L’Europa sta cercando di mediare nella tensione politica e militare fra i due paesi, per evitare che Mosca utilizzi le forniture di gas come arma politica.

0 commenti