Advertising Console

    Mondiali di calcio: la porta del Brasile affidata a Julio César. Ottenuta la fiducia del ct Scolari, torna titolare della Seleçao

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    15 695 visualizzazioni
    Milano, 28 mag. (TMNews) - Discusso ma felice. È questo lo stato d'animo con cui Julio César affronta la sua terza Coppa del mondo di calcio.Considerato a lungo il miglior portiere del mondo, con la maglia dell'Inter, nella quale ha giocato dal 2005 al 2012, ha collezionato una lunga serie di successi. Con la nazionale brasiliana ha messo in bacheca una Coppa America e due Confederations Cup.Julio César ha dovuto affrontare a nervi saldi l'apparente declino della sua parabola sportiva."Quando nella vita ottieni grandi successi, da qualche parte dentro di te qualcosa finisce per rilassarsi. E con il rilassamento arriva la perdita di concentrazione. Ma alla luce di queste esperienze oggi mi sento un professionista migliore e più completo, concentrato al 100% per giocare il Mondiale".Al tempo della Confederations Cup del 2013 mise a tacere le critiche, risultando il miglior portiere del torneo. Ma dopo la retrocessione con i Queens Park Rangers la sua carriera aveva cominciato a sbiadire.Ora è pronto alla nuova sfida, il Mondiale che il Brasile gioca in casa. E che non può perdere."Non mi sento titolare anche se ho la fiducia di Scolari e della commissione tecnica. Ci sono altri due portieri molto bravi e affidabili che potrebbero essere entrambi titolari. Quando ci sono tre giocatori che possono giocarsi la maglia di titolare chi ci guadagna è la Seleçao. Ma l'ultima parola spetta a Scolari".(Immagini Afp)