Advertising Console

    Libia,liberato ambasciatore giordano in cambio rilascio jihadista

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    10 visualizzazioni
    Amman, (askanews) - L'ambasciatore giordano in Libia, sequestrato ad aprile, è stato liberato a Tripoli in cambio del rilascio di un jihadista libico, mentre attacchi e rapimenti nei confronti delle rappresentanze diplomatiche si moltiplicano dalla caduta del regime di Muammar Gheddafi.
    Fawaz al Aitan ha fatto rientro martedì mattina ad Amman a bordo di un aereo militare, accolto dai familiari e da un rappresentate di re Abdallah II, il principe Faysal ibn al Hussein. Il diplomatico, apparso affaticato, ha dichiarato ai cronisti di essere stato trattato con umanità e essere convinto che i rapitori fossero membri della famiglia del jihadista libico Mohamed Said al Dursi.
    Al Aitan fu rapito a metà aprile e il suo autista ferito a colpi di arma da fuoco in un attacco contro il loro convoglio a Tripoli, dove le milizie imperversano dalla caduta del colonnello Gheddafi. Il rapimento non è stato rivendicato, ma fonti hanno chiarito che i carcerieri pretendavano la liberazione di Mohamed Said al Dursi.