#Vote4Ft: commercio equo entri nell'agenda del Parlamento Ue. Al via la campagna "Vote for fair trade" in vista delle Europee

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

927
19 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Modena (TMNews) - Si chiama #VOTE4FT - Vote for Fair Trade la Campagna internazionale per chiedere ai candidati alle Europee l inserimento del tema del commercio equo e solidale nell'agenda politica del prossimo Parlamento Europeo. Il messaggio è stato lanciato in Italia proprio in occasione della Giornata Mondiale del Commercio Equo e Solidale.Dal produttore al consumatore, il fair trade cerca di garantire innanzitutto i diritti del lavoratore, si prefigge quindi di salvaguardare l ambiente e di valorizzare le comunità locali e, attraverso la vendita, cerca di portare un vantaggio a tutto il territorio. Vittorio Reggiani, presidente della Cooperativa Oltremare di Modena, che gestisce una bottega di prodotti equosolidale."Il valore aggiunto dell equosolidale è sicuramente il controllo della qualità, la qualità delle materie prime, della lavorazione e quindi del prodotto finale. La qualità dell ambiente in cui si produce e in cui si vendono le cose è soprattuto la scelta che può fare un consumatore nel scegliere un prodotto piuttosto che un altro, cioè nel prediligere una cerca filiera che garantisce tutta la produzione e chi ci lavora piuttosto altri prodotti che provocano danni all ambiente e negano i diritti ai lavoratori". Tanti eventi in tutta Italia, due a livello nazionale a Roma e Genova per presentare la Campagna #VOTE4FT. A Modena è stato organizzato un piccolo seminario su uno dei prodotti guida del commercio equosolidale, il tè verde, con degustazione del prodotto e illustrazione di tutte le sue qualità.

0 commenti