Siria: attentato ad Aleppo, ribelli "morti 50 soldati"

Prova il nostro nuovo lettore
36 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
La resa dei ribelli a Homs sposta ad Aleppo il fronte della guerra civile siriana. L’hotel utilizzato dall’esercito di Bashar al Assad come caserma è stato distrutto da una serie di esplosioni.

Sarebbero morti almeno 50 soldati secondo il Fronte islamico che ha rivendicato l’attacco. I ribelli hanno utilizzato un tunnel sotterraneo.

L’attentato arriva all’indomani della resa di Homs. Quella che un tempo era la terza città siriana, è caduta quasi del tutto in mano alle forze di Assad.

I ribelli si stanno ritirando, in seguito all’accordo di sgombero siglato con il governo, verso due villaggi nelle mani dell’opposizione.

Secondo fonti diplomatiche – citate dalle agenzie di stampa – l’Iran e la Russia hanno svolto un ruolo cruciale nel raggiungere l’accordo per l’evacuazione in cambio della liberazione di decine tra militari e agenti dei servizi di sicurezza iraniani e russi in mano agli insorti.

0 commenti