World Press Photo, grande fotogiornalismo in mostra a Roma

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

878
11 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma, (askanews) - Il grande fotogiornalismo torna a Roma con la mostra di "World Press Photo" ospitata fino al 23 maggio al museo in Trastevere. Nelle diverse categorie sono stati premiati 53 fotografi di 25 nazionalità. La foto dell'anno è quella dell'americano John Stanmeyer, che mostra dei migranti africani con i cellulari sulla spiaggia di Gibuti che cercano di prendere un segnale telefonico per contattare i parenti in Somalia, Etiopia, Eritrea.
Le fotografie riportano alla luce i conflitti e i grandi eventi di cronaca di quest anno. Tra le foto premiate alcuni reportage in Siria sull'attività delle forze ribelli e le immagini che testimoniano l'attacco terroristico nel centro commerciale di Nairobi lo scorso settembre. Alcuni scatti testimoniano la tragedia dopo il crollo degli edifici che ospitavano fabbriche di abbigliamento in Bangladesh, in cui morirono 1100 persone, e quella seguita al tifone nelle Filippine. Non mancano immagini di vita quotidiana in tutti suoi aspetti, dalle immagini di violenza domestica a quelle dei culturisti egiziani.
Tre i fotografi italiani premiati quest'anno, Bruno D'Amicis, Alessandro Penso e Gianluca Panella, che con le sue immagini di Gaza durante un black out ha vinto il terzo premio per reportage nella categoria "notizie generali".

0 commenti