L'editoria indipendente va in tour con Più libri Circus

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

912
6 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano, (askanews) - L'editoria indipendente diventa itinerante. Più libri più liberi, la fiera nazionale della piccola e media editoria promossa dall'Associazione italiana editori, fa tappa a Gorizia, cambia formula e diventa Più libri Circus: 62 editori vanno in tour con migliaia di titoli per presentare i loro prodotti. L'iniziativa può essere una risposta alla crisi delle vendite. Il presidente dell'Aie, Marco Polillo: "E' una cosa che può avere molti lati positivi: un lato incrementare le vendite, sotto un altro profilo portare in vista, in esposizione, un prodotto che spesso non si conosce. E in secondo luogo girare per l'Italia per ampliare la diffusione per questi editori che altrimenti sarebbero molto sacrificati".
Dal 22 al 25 maggio Più libri Circus affianca il Festival èStoria, dedicato quest'anno al Centenario della Prima guerra mondiale e intitolato "Trincee". Adriano Ossola è l'ideatore e curatore. "Gorizia è una città intrisa di storia ed è stata in tempi contemporanei la città simbolo del Primo conflitto mondiale".
In calendario presentazioni e dibattiti, laboratori e letture ad alta voce con bambini e ragazzi da 6 a 14 anni. Per l'occasione il progetto di promozione della lettura "Amo chi legge...e gli regalo un libro", voluto da Aie con Associazione italiana biblioteche e Associazione librai italiani, presenta una lista di 100 libri sulla Grande Guerra pensata per le biblioteche di tutta Italia. Dopo il numero zero di Gorizia Più libri Circus si sposterà in altre città.

0 commenti