Advertising Console

    New York e Chicago: nuovi divieti per la sigaretta elettronica

    Riposta
    euronews (in Italiano)

    per euronews (in Italiano)

    688
    28 visualizzazioni
    La sigaretta elettronica deve essere equiparata a quella tradizionale. Lo stabilisce la legge entrata in vigore oggi a New York e a Chicago.
    Le due metropoli seguono così l’esempio di Los Angeles e decidono che il dispositivo elettronico non potrà essere venduto ai minori né tantomeno utilizzato nei locali pubblici. Almeno fino a quando non saranno pubblicati studi che ne escludano totalmente la nocività.

    “Dobbiamo proteggere le persone – spiega Thomas Farley, ex commissario alla Salute di New York – fino a quando non capiremo meglio e stabiliremo come utilizzarle”.

    Immediata la reazione dei vaper ma anche di coloro che della sigaretta elettronica ne hanno fatto un business: “Ora – accusa Peter Denholtz, amministratore delegato di Henley Vaporium – chi vuole smettere di fumare e usare una sigaretta elettronica dovrà uscire con i veri fumatori stando così vicino a quello da cui invece vuole stare lontano”

    In attesa di una legge federale, il mercato della sigaretta elettronica è in espansione e ad oggi vale quasi un miliardo e mezzo di euro all’anno solo negli Stati Uniti. Quello del tabacco pesa invece per quasi 60 miliardi di euro.