Advertising Console

    Civati: su riforma Senato nessun accordo, è solo un pasticcio. "Bisogna consentire ai senatori di essere eletti dai cittadini"

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    3 visualizzazioni
    Genova (TMNews) - "Non c'è nessun accordo sulla riforma del Senato. C'è un pasticcio che appare ancora più pasticciato ma vediamo. Renzi ha cambiato idea tante volte. Le riforme costituzionali si fanno in un altro modo". Lo ha detto Pippo Civati, parlando del dibattito interno al Pd sulla riforma del Senato, a margine di un'iniziativa elettorale a Genova."Beppe Grillo -ha sottolineato il deputato del Pd- ha detto di voler sottoscrivere il testo di Chiti e ci sono anche molti esponenti di Forza Italia e dell'Ncd che vogliono fare lo stesso. Ci sono 37 firme di senatori sotto quel testo. Io -ha affermato Civati- mi confronterei su un livello di mediazione che è consentire ai senatori di essere eletti"."In questo momento -ha detto ancora l'esponente del Pd- sarebbero eletti i consiglieri ma a quel punto li pagherebbe la Regione e non il Senato. Sono cose un po demagogiche, facciamo le cose serie"."Io -ha spiegato- chiedo che il Senato non voti la fiducia, che si occupi di cose specifiche di cui non si occupa la Camera, superando quindi il bicameralismo perfetto per arrivare ad un bicameralismo migliore ma che i senatori siano indicati dai cittadini e non, come al solito, dalla politica".